Raccontare la vita in un campo per rifugiati attraverso gli acquerelli

Ci sono tanti modi per raccontare una storia, ed alcuni sono più belli degli altri. George Butler è un “illustratore di reportage” che (per il quotidiano inglese Guardian) ha visitato i campi profughi greci e serbi armato di inchiostro, pennelli ed acquerelli ed ha provato a mettere su tela la vita quotidiana in quelle caotiche tendopoli, le speranze ed i sogni infranti di coloro che vi sono approdati dopo essere scappati da guerre e persecuzioni, la rabbia di chi non ce la fa a restare a guardare.

Iscrivi alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sugli ultimi avvenimenti e news
Rispettiamo la tua privacy e lo spam non piace nemmeno a noi.