SPRAR – Sistema di Protezione Richiedenti asilo e Rifugiati

Il Sistema di Protezione Richiedenti asilo e Rifugiati (SPRAR) è costituito dalla rete degli Enti Locali che accedono al Fondo Nazionale per le politiche e i servizi dell’asilo, istituito presso il Ministero degli Interni.

Lo SPRAR è un sistema pubblico multilivello caratterizzato dalla volontarietà nella partecipazione alla rete e dalla forte sinergia tra soggetti del terzo settore, cosiddetti Enti Gestori, e gli Enti Locali per la realizzazione degli interventi di protezione. Nello specifico la Cooperativa Sociale Eta Beta è un Ente Gestore che supporta il Comune di Roma negli interventi di “accoglienza integrata” dei Rifugiati e Richiedenti Asilo.

Oltre ad un alloggio decoroso e a vitto completo, l’accoglienza comprende il servizio di mediazione interculturale; informazione, assistenza ed accompagnamento ai servizi sociosanitari e culturali del territorio; supporto legale ai fini della richiesta della protezione internazionale e dell’ottenimento del permesso di soggiorno; costruzione partecipata di percorsi individuali di inserimento socio-economico, ivi compresi corsi di lingua e cultura italiana e ricerca lavoro. Completano i servizi di accoglienza le distribuzioni di titoli di viaggio sulla rete urbana romana, i kit igienici mensili, vestiario indispensabile ai cambi di stagione e l’organizzazione di attività culturali e ludico sportive.

Cosa facciamo?

L’equipe multidisciplinare composta da operatori sociali, operatori legali, psicologi, assistenti sociali, mediatori interculturali, addetti alla manutenzione e alla vigilanza, garantisce l’accoglienza integrata dei migranti. Oltre ad una dignitosa accoglienza attenta ai bisogni materiali di prima necessità (vitto, alloggio, effetti personali) il servizio offre agli ospiti:

  • sostegno psicologico
  • orientamento legale
  • sostegno all’integrazione socioeconomica (tra cui corsi professionali e di alfabetizzazione)
  • accesso al servizio sanitario nazionale personalizzando al massimo gli interventi.

Chi ospitiamo?

I migranti a cui diamo accoglienza, in partnership con Roma Capitale e il Ministero degli Interni, sono tutti richiedenti o titolari di protezione internazionale.
I richiedenti asilo sono coloro i quali, trovandosi fuori dal proprio Paese di origine, hanno presentato domanda per l’ottenimento di una protezione internazionale. Una volta giudicati meritevoli di protezione dalla commissione territoriale competente, assumono lo status di rifugiato o titolare di protezione umanitaria.
In base all’art. 1 della Convenzione di Ginevra del 1951, ratificata dall’Italia nel 1954, un rifugiato è colui il quale temendo a ragione di essere perseguitato per motivi di razza, religione, nazionalità, appartenenza a un determinato gruppo sociale od opinione politiche, si trova fuori dal Paese di cui ha la cittadinanza e non può o non vuole, a causa di tale timore, avvalersi della protezione di tale Paese. Lo status di rifugiato viene riconosciuto a chi può dimostrare una persecuzione individuale.
Un beneficiario di protezione internazionale è colui il quale, pur non essendo oggetto di una persecuzione individuale, necessita comunque di protezione in quanto in caso di rimpatrio sarebbe in serio pericolo a causa di conflitti armati, violenze generalizzate e massicce violazioni dei diritti umani.
In uno o nell’altro caso dunque i nostri ospiti sono persone regolarmente soggiornanti sul territorio italiano e titolari di specifici status previsti dalla legge nazionale, in armonia con il diritto internazionale. Sono migranti forzati, cioè vanno via dal loro Paese non per una scelta ma per scappare da persecuzioni o situazioni che mettono in pericolo concreto la loro vita.

I nostri Sprar

Sprar Gerini

Esterno Gerini

Sprar Scoiattolo

Sprar-Scoiattolo
Iscrivi alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sugli ultimi avvenimenti e news
Rispettiamo la tua privacy e lo spam non piace nemmeno a noi.